Home / SAID IN ... / L’Uomo e la Pietra

L’Uomo e la Pietra

Ai piedi di un’alta rupe
giaceva una roccia dalle strane venature.

Arrivò un cercatore d’oro
la studiò attentamente, la percosse col suo martello
ma infine scrollò le spalle: “Non vale nulla
e comunque è troppo dura da spaccare”.

La notò uno scultore
colpito dal suo aspetto inusuale;
non potè sagomarla come voleva
e si allontanò sdegnato, gridando “Sei solo un sasso”.

Venne uno scalpellino,
con cunei di ferro tentò di dividerla in lastre.
Riuscì solo a scalfirla e andò via
maledicendo i suoi arnesi spuntati.

Quando la vidi me ne innamorai.
Con gran fatica la portai in cima al colle
da cui si era staccata:
è ancora là, la pietra d’angolo che regge la mia casa.

Print Friendly, PDF & Email

About Gerhard von Tannenberg

Check Also

Solitudine e sgomento (Saffo)

δέδυκε μὲν σελάννα καὶ Πλήιαδες˙ μέσσαι δὲ νύκτες πάρ δ᾽ ἔρχετ᾽ ὤρα˙ ἔγω δὲ μόνα …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *