Petrolio da contrabbando? Evviva il crollo del prezzo del petrolio!

La logica del Marchese di Isili tra miti e mitologie. Qualcuno non racconta tutto o vuole depistare. Il crollo del prezzo del greggio colpisce più delle bombe il fatturato del petrolio da contrabbando?

Sempre che ci sia davvero petrolio da contrabbando, sempre che non sia un mito e senza andare a sciorinare cifre le cui fonti spesso sono tutte assai misteriose o non così chiaramente attendibili…

Petrolio da contrabbando: mito o realtà? E se mai realtà fosse, è un contrabbando "sostenibile" ai prezzi attuali del greggio?
Petrolio da contrabbando: mito o realtà? E se mai realtà fosse, è un contrabbando “sostenibile” ai prezzi attuali del greggio?

Gentilissimi miei affezionati lettori: usiamo raziocinio e logica.

Vi presento un sunto della mia ultima fatica editoriale “Del petrolio da contrabbando, ovvero dell’oro nero al mercato nero

  1. Quali prodotti storicamente erano e sono da contrabbando e perché
  2. Un esempio: le sigarette da contrabbando. Storia di come eludere i costi delle imposte e pagare meno un prodotto caro
  3. Se un prodotto non è caro non è interessante da contrabbandare: lo sconto da contrabbando deve valere il rischio
  4. L‘Occhio del Panopticon: quando un prodotto non è un pacchetto o un sacchetto ma un barile. Trasportare stecche di sigarette per un acquirente è facile, barili di petrolio greggio un po’ meno. In breve: l’Occhio dall’alto non vede i pacchetti in tasca e forse anche il barile singolo nel cofano dell’auto, ma se si parla di colonne di mezzi pesanti da trasporto in colonna…
  5. Il petrolio oggi:
    non è caro, ed è evidente a tutti, dato che tutti dicono che è ai minimi di prezzo
    se non è caro, perché contrabbandarlo? Detto meglio: il margine per il contrabbandiere si riduce assai ed  è necessario  lo sconto da contrabbando
    se mi chiamo Isis ho i seguenti problemi nel voler fare soldi con il petrolio da contrabbando:
    devo venderlo a meno del prezzo di mercato, il che comporta che devo applicare uno sconto che erode i margini
    – quando lo voglio vendere lo posso vendere a pochi compratori potenziali, ben inquadrabili: non ho mai visto nessuno dei miei villani o plebei correre ad una pompa abusiva a marchio Isis o dal pusher della dose quotidiana di benzina. Proprio perché petrolio greggio e non distillato, cioè non benzina o gasolio o gpl, non è contrabbando al dettaglio o minuto ma un contrabbando tra soggetti in alto nella filiera, e quindi ben tracciabili ed individuabili
    – quando lo voglio portare al cliente o venderlo al “mercato” del petrolio da contrabbando, per il mio petrolio posso usare solo una logistica di movimento, ossia, meglio detto, una logistica quindi mobile e non una infrastruttura che è fissa e stabilmente insediata sul terreno come i tubi da oleodotto. Ebbene, queste lunghe file di automezzi (dato che i mitici bombardamenti della coalizione internazionale e della Russia del mio amato Vladimiro, avendo tutti questi “bombe intelligenti”, dovrebbero aver già distrutta e polverizzata la eventuale “nuova” rete di oleodotti dedicata), dovrebbero essere ben visibili all’Occhio Panopticon dei satelliti di ogni nazione.
  6. Assommando tutto quanto, ai prezzi attuali dire che l’Isis si mantiene anche col contrabbando del petrolio ai prezzi attuali  è
    o falso
    o, se vero, praticamente tanto muovere ad alto rischio per poco prendere implica una perdita o, se non perdita secca, molte esternalità negative
    comunque difficilmente fattibile o quasi infattibile dato che, se è vero che Russia Usa e tutti i ben invitati bombardanti stanno usando il meglio della tecnologia satellitare unita al potere di precisione tattica d’impiego dei missili, bombe e persino droni, di queste colonne che trasportano i barili di petrolio da contrabbando, dovrebbe esserci o la fiamma ardente per giorni o già lo scheletro dei montanti e degli assi del veicolo.
  7. Conclusioni del Marchese, il quale pensa che tutto il girare di milioni di articoli sul tema “petrolio da contrabbando” siano occasioni di mistificazione o che siano un emblematico luogo letterario per l’immaginazione dove qualcuno mente sapendo di mentire. Tanto più ora che tra quantità e qualità di partecipanti all’azione militare (praticamente quasi tutto il podio delle superpotenze belliche contro una massa di fanti o pochi mezzi blindati e senza apparati radar evoluti e senza antiaerea apprezzabile), tra”intelligenza” bellica dei medesimi, tecnologia e infrastrutture necessarie per questo contrabbando, ma soprattutto tra margini risicati dove se mai fossero anche di 4 o 5 dollari al barile occorrerebbe “piazzare” almeno 1 milione di barili al giorno per incassare 4 o 5 milioni di dollari, insomma pare proprio una chimera fuorviante quella del contrabbando del petrolio.

Il crollo del prezzo del greggio colpisce più micidialmente delle bombe il fatturato del petrolio da contrabbando… sempre che sia vero che esista (ancora)…

 

Illuminatamente Marchesemente vostro Io, Marchese di Isili!

Marchese di Isili
Also on:
Marchese di Isili
About Marchese di Isili 88 Articoli
Nobillimo di Stirpe