Home / RUBRICHE / FINANZA FLASH / Si dice che… Immsi in assemblea…

Si dice che… Immsi in assemblea…

Si dice che… Immsi in assemblea ieri molto movimentata…

Ci è stato riferito che ieri l’assemblea annuale sia stata alquanto movimentata, anche se dal comunicato ufficiale ovviamente non traspare nulla..

http://www.immsi.it/it/node/1662

Approvati il Bilancio d’esercizio 2015 e la distribuzione di un dividendo pari a 1,5
centesimi per azione ordinaria avente diritto

Approvata la Sezione I della Relazione sulla Remunerazione

Approvato il piano di acquisto e disposizione di azioni ordinarie della Società

Mantova, 29 aprile 2016 – L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di IMMSI S.p.A., riunitasi oggi a Mantova sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il Bilancio d’esercizio 2015.

In sintesi, nell’esercizio 2015 il fatturato consolidato del Gruppo Immsi è stato pari a 1.362,0 milioni di euro rispetto ai 1.274,6 milioni del 2014; l’Ebitda consolidato è risultato pari a 160,8 milioni di euro (149 milioni nel 2014); il risultato netto è risultato negativo per 9,6 milioni di euro, in sensibile miglioramento rispetto alla perdita di 70,8 milioni di euro del 2014. Si evidenzia come sul risultato netto di periodo influisce in misura determinante l’adeguamento delle imposte differite attive e passive alla nuova aliquota nominale Ires vigente dal periodo d’imposta 2017, così come previsto dalla Legge di Stabilità 2016 con un impatto complessivo negativo, inclusivo della quota di terzi, per circa 14,4 milioni di euro.
L’indebitamento finanziario netto del Gruppo Immsi al 31 dicembre 2015 era pari a 926,7 milioni di euro.
La Capogruppo Immsi S.p.A. nell’esercizio 2015 ha registrato un utile netto di 15,5 milioni di euro e un indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2015 pari a 78,2 milioni di euro.

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 1,5 centesimi di euro (lordo da imposte) per ciascuna azione ordinaria avente diritto (n. 340.530.000), per un controvalore complessivo di euro 5.107.950.
Il dividendo sarà messo in pagamento, con stacco della cedola n. 12 in data 23 maggio 2016, a partire dal 25 maggio 2016 ( record date il 24 maggio 2016).

L’Assemblea odierna ha inoltre approvato, con voto non vincolante, la Sezione I della Relazione sulla Remunerazione redatta ai sensi degli artt. 123-ter del D.Lgs. 58/1998 e 84-quater del Regolamento Consob n. 11971/1999, nonché in conformità all’Allegato 3A Schemi 7-bis e 7-ter del medesimo regolamento.

Infine l’Assemblea degli Azionisti di Immsi S.p.A. ha approvato un piano di acquisto e disposizione di azioni ordinarie della Società, revocando quanto deliberato dall’Assemblea Ordinaria di Immsi S.p.A. in data 13 maggio 2015. La delibera è finalizzata a dotare la Società di una utile opportunità strategica di investimento per ogni finalità consentita dalle vigenti disposizioni, ivi incluse le finalità contemplate nelle “prassi di mercato” ammesse dalla Consob ai sensi dell’art. 180, comma 1, lett. c) del TUF con delibera n. 16839 del 19 marzo 2009 e nel Regolamento CE n. 2273/2003 del 22 dicembre 2003 ove applicabili, nonché per procedere ad acquisti di azioni proprie in funzione del loro successivo annullamento. Si precisa che: (i) alla data odierna la Società non detiene azioni proprie in portafoglio e (ii) a far data dal 3 luglio 2016, i riferimenti normativi sopra indicati al Regolamento CE n. 2273/2003 del 22 dicembre 2003 dovranno intendersi sostituiti dalle disposizioni del Regolamento UE n. 596/2014 del 16 aprile 2014 relativo agli abusi di mercato e dalle “norme tecniche di regolamentazione” dell’ESMA (European Securities and Markets Authority), nonché dalle disposizioni pro tempore vigenti e applicabili.”

Eppure ci è stato riferito che un piccolo azionista abbia fatto notare agli amministratori che il loro principale compito fosse quello di valorizzare l’azione, mentre negli ultimi anni su questo punto c’è stata poca attenzione.

Un altro piccolo azionista ha posto l’accento sulla scarsa “comunicazione corporate” della Holding e della  reale valutazione dei suoi “asset” nei confronti dei mercati finanziari.

A queste osservazioni, ci dicono, che il management abbia confermato che, effettivamente, ora, con bilanci in ordine e flussi di cassa  in miglioramento, si possa incrementare questa “comunicazione corporate” anche perché loro stimano un valore della Holding intorno ai 540 milioni di euro circa, auspicando una quotazione del titolo ben al di sopra  della attuale ….

Cosa che auspicano anche i piccoli azionisti storici…

Immsi, continuano gli internal dealing ed assemblea in prima convocazione

Financial Metis

metis

Print Friendly, PDF & Email

About Financial Métis

Check Also

Intervista a Giovanni Falcone (da Babele del 12 gennaio 1992)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *