Zarbock

La storia delle parole: luppolo

Il luppolo è una “pianta lianosa delle Cannabacee (Humulus lupulus), con foglie palmate e fiori verdi giallognoli riuniti in brevi infiorescenze ovali (coni di luppolo), contenenti una sostanza usata nella preparazione della birra per aromatizzarla e renderla amara“. La parola è attestata a partire dal XV secolo e deriva dal …

Read More »

La storia delle parole: pantagruelico

Un appetito pantagruelico è un appetito enorme, gigantesco: degno, in tal senso, del gigante Pantagruel, personaggio inventato da François Rabelais (1494-1553) e protagonista di cinque romanzi pubblicati nella prima metà del Cinquecento a nome di Alcofribas Nasier (anagramma dell’autore). Pantagruel, in queste opere, è la personificazione per eccellenza del gran mangiatore …

Read More »

La storia delle parole: barocco

Con “Barocco” si indica quel gusto estetico dominante nel periodo storico-culturale successivo alla Controriforma nei paesi cattolici e caratterizzato da un’arte carica di decorazioni e abbellimenti, un’arte tendente a colpire l’immaginazione con effetti prospettici e soluzioni formali ardite e virtuosistiche, volutamente lontana dai canoni rinascimentali dell’armonia e delle proporzioni. L’etimo …

Read More »

La storia delle parole: balzello

Il balzello è un tributo percepito (da chi lo deve pagare) esoso e arbitrario. In italia viene chiamato con questo nome a partire dal XV secolo: abbiamo una lunga e onorata tradizione, in questo senso. La parola è una derivazione diminutiva di balzo, proprio nel senso di “salto”. Forse questa …

Read More »

La storia delle parole: perplimere

Il verbo “perplimere” non esiste. Se ne trova traccia solamente in due forme: “essere perplesso” (declinato in sesso e numero: perplessa, perplessi…) oppure “rendere perplesso“. Il resto della coniugazione non esiste. Tuttavia non è raro, al giorno d’oggi, sentire frasi come “quel che mi perplime è che…“. “Avanzi” è stato …

Read More »

La storia delle parole: tracagnotto

Tracagnotto o traccagnotto si dice di persona piuttosto bassa e tarchiata, talvolta con un senso di zoticità e goffaggine. Il suo etimo è incerto: appare in italiano dal 1863 e forse è connesso in qualche modo con “taccagno“. Ma vi sono state anche altre ipotesi, più dettagliate anche se mai …

Read More »

La storia delle parole: romanzo

Il significato di romanzo (inteso come sostantivo) lo conoscete tutti: è un “componimento narrativo che al giorno d’oggi si presenta quasi sempre in prosa e che anticamente nasceva invece in versi“. Allo stesso modo sapete anche che il sostantivo deriva dall’aggettivo. Per cui eccoci: l’aggettivo “romanzo” significa “relativo al mondo …

Read More »

La storia delle parole: vademecum

Un vademecum è solitamente un volume di piccolo formato, tascabile, contenente un prontuario di nozioni perlopiù pratiche relative a un determinato argomento. Un manualetto, un prontuario. Solo che il vademecum deve il suo nome alla locuzione latina “vade mecum“, ovvero “vieni con me“: forgiata nel 1828, serviva a sottolineare la …

Read More »