Spot AVIS “La prima volta”. Quando donare arricchisce due volte

Ciao! Nel mio primo post di esordio, dopo tanto girare in zone di sofferenza e di necessità per molte, troppe persone, credo di aver trovato un ponte adatto per collegare il mondo con quel che si dice in Italia. Non è un merito o una valutazione politica: vuole essere un po’ più astratta e vicina ad una considerazione in ambito culturale.

Io non sono di origine italiana, ma come l’Italia condivido una cultura millenaria, figlia del grembo, del bacino del Mediterraneo.

Quando ero assente e non potevo partecipare alla nascita di questo blog, il cui manifesto avevo sottoscritto da subito e con entusiasmo, ero in contesti dove, mancando appunto tutto, mancava anche il sangue. Il sangue.
Si dice che «…non di solo pane vive l’uomo…», e con uno straordinario significato fu pronunziata questa frase in un tema ancor più grande. Ed è vero: non di solo pane, ma anche di sangue si vive.

Lo stesso sangue che fu simbolo di sacrificio di chi pronunziò la frase citata.

Ed ecco che, allora, nel mio primo post sul blog, dopo aver visto tanto sangue fuori dai corpi e poco sangue a volte in corpi che ne necessitavano, la televisione oggi mi ha offerto una ennesima prova del grande cuore di voi italiani e che io ammiro.

L’AVIS, l’Associazione Volontari Italiani Sangue (http://www.avis.it/ ) ha voluto creare questo video all’interno della campagna di sensibilizzazione a donare il sangue.

Merita la visione: è bello, è commovente senza indugiare in troppa retorica, ma esprime il senso di quanto sia bello donare e farlo la prima volta, rompendo i muri delle proprie paure e così potendo crescere. Un dono per salvare e un dono che arricchisce chi dona. Spot AVIS “La prima volta”. Quando donare arricchisce due volte. A voi!

Avatar
Print Friendly, PDF & Email

About Nea Anthologia

Avatar
Un esercito di cavalieri, dicono alcuni, altri di fanti, altri di navi, sia sulla terra nera la cosa più bella: io dico, ciò che si ama. È facile far comprendere questo ad ognuno. Colei che in bellezza fu superiore a tutti i mortali, Elena, abbandonò il marito pur valoroso, e andò per mare a Troia; e non si ricordò della figlia né dei cari genitori; ma Cipride la travolse innamorata

Check Also

Le canzoni, le poesie dei nostri tempi

Per noi giovani è normale passare le giornate con una cuffietta nell’orecchio ascoltando  musica. Ognuno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *