Non mi snudare senza ragione. Non mi impugnare senza valore.

Temistocle Guerrazzi, Giovanni dalle Bande Nere, Firenze, Uffizi. Particolare della spada, scritta Non mi snudare senza ragione Non mi impugnare senza valore

Temistocle Guerrazzi, Giovanni dalle Bande Nere, Firenze, Uffizi. Particolare della spada: “Non mi snudare senza ragione. Non mi impugnare senza valore“.

 

Non mi snudare senza ragione
Non mi impugnare senza valore

Non vi è solo bellicosità in un nobile condottiero. Il “non mi snudare” esprime con eleganza e quasi pudore un senso di proporzionalità, di adeguatezza e di ultima istanza. Quanto è  kalokagathìa (in lingua greca, καλοκαγαθία) e cioè l’ideale di perfezione e sviluppo armonico in ambito umano: καλὸς in tal occasione è orientato non al condottiero armato ma si focalizza all’oggetto, alla sua arma, mentre l’ἀγαθός riecheggia nella locuzione “non…senza valore”.
Un invito garbato ad evitare ogni forma di deriva, di superbia e tracotanza: razionalità, eccellenza di mente, e valore, soprattutto etico ma anche tecnico, si fondono come è fusa una spada ma dandone soggettività d’appellante, di strumento dotato di personalità e sua missione, nei confronti del suo possessore.
Ogni dote toccata in sorte, ogni vocazione allenata e benedetta, ogni agire ha da seguire il percorso tracciato da questo aforisma, se non si vuol cadere nella trappola dell’uso e abuso di sé, della sudditanza narcisistica del proprio essere.

Avatar
Marchese di Isili

 

Print Friendly, PDF & Email

About Marchese di Isili

Avatar

Check Also

Fernando Pessoa: il poeta dell’eteronimo

“Não sou nada                          …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *